Le meravigliose spiagge della Spagna

La Spagna rappresenta una delle mete turistiche più meravigliose e ambite al mondo. Le coste del Mediterraneo si distinguono per spiagge molto pulite e acqua limpida e quelle iberiche non fanno eccezione.

Le spiagge della Catalogna

La Catalogna è una delle regioni più famose della penisola. C’è la zona della Costa Brava che ospita delle spiagge molto caratteristiche per il loro mare limpido e per la presenza qua e là di scogliere. Da segnalare Cala Pola a Tossa del Mar: situata al nord dà più l’impressione di una piscina. Descriverla è un conto, ma viverla è tutta un’altra storia.

Più si scende lungo la costa meridionale catalana e più si incontrano stabilimenti balneari popolati dai turisti. Ivi, le strutture soni organizzate ad hoc per la movida come la spiaggia di Lloret de Mar. Viceversa per chi ama la tranquillità c’è anche una zona caratterizzata da intimità e riservatezza, come la spiaggia di Tamariu.

Che dire poi della Costa Daurada: qui ci sono le spiagge di Sitges e il Garraf che vengono popolate soprattutto dai turisti provenienti da Barcellona. Più al sud di questa costa ci sono infine due spiagge must della Catalogna: ovvero quelle di Tarragona e Torredembarra.

Andalusia: meraviglia balneare

La regione dell’Andalusia è frequentata molto dai turisti e 365 giorni l’anno. Sicuramente le ragioni di tale successo dipendono dalla bellezza paesaggistica tipica delle coste. Un esempio è la Costa del Sol che è la meta vacanziera più gettonata da qualche anno a questa parte. Comunque nelle vicinanze si trovano lo stesso spiaggette più piccoline e meno popolate.

Altra costa importante è Costa de la Luz. Si tratta di una zona estesa lungo tutto il lato sud della Spagna, da Tafira a Cadice. Non è molto popolosa, ma ha un aspetto molto più selvaggio.

E che dire dei Paesi Baschi?

La costa atlantica dei Paesi Baschi è unica al mondo. Oltre le spiagge urbane, affascinanti e ben strutturate, ci sono anche ampie distese protette, che hanno peculiari formazioni calcaree, in cui alla sabbia e al mare si alternano prati verdeggianti.

La Concha, la spiaggia di San Sebastian, è invece stata etichettata come il sito balneare europeo più bello al mondo, anche se si contende il primato con Las Palmas de Gran Canaria. E’d’obbligo anche fare una capatina presso Itzurun (Zumaia, Pais Vasco) che è l’emblema della costa basca.

Le formazioni calcaree presenti ad Itzurun hanno un’altezza che va oltre i 150 metri ma non sono l’unica attrattiva per i turisti viste le meravigliose onde che attraggono migliaia di surfisti ogni anno. Oltre ad essere energetica, questa spiaggia ha zone in ombra che consentono agli sportivi di riposarsi.

La bellezza delle spiagge cantabriche

La Cantabria ha delle spiagge veramente favolose. E così da Comillas a San Vincente della Barquera si possono avere delle esperienze uniche nel loro genere.

Comillas, ad esempio, ha una spiaggia enorme che è sempre molto popolata; invece la seconda è ritenuta tra le più affascinanti del Mar Cantabrico. Trattasi tra l’altro di una costa appartenente al Parco Naturale dell’Oyambre.

Una capatina presso le spiagge in Asturia

Infine non dimentichiamo la costa Asturiana, a partire da Llanes per scendere verso il sud. Sono tutte spiagge che vengono considerate speciali per la loro bellezza naturale. L’Asturia si compone in genere di spiagge tutte caratteristiche.

Tra queste c’è la spiaggia delle grotte (Cuevas de Mar) che dista appena 16 km da Llanes ed è una cala attorniata da grotte nate da masse rocciose che si erodono.