Vacanze in camper in Italia: ecco le regole e mete per l’estate 2020

Questa estate 2020 sarà un po’ insolita rispetto alle altre, ma nonostante ciò, la voglia di svagarsi e staccare la spina dalla solita routine quotidiana diventa quasi d’obbligo.

Se da un lato alcune persone non rinunceranno a predere un volo per la propria vacanza all’estero prenotando anche in tempo il proprio taxi malpensaonde evitare che non se ne trovi uno il giorno della partenza, dall’altro lato numero sono quelle persone che stanno optando per delle vacanze alternative, in totale sicurezza evitando di spendere una fortuna.

Sicuramente un nuovo modo di sperimentare le vacanze è quello di organizzare un viaggio in camper.

Oggi sono presenti moltissimi modelli di camper caratterizzati da svariati comfort, una famiglia può sentirsi totalmente al sicuro viaggiando attraverso questa tipologia di “casa mobile”.

Ce ne sono anche di lusso per chi ha un buon budget a disposizione, insomma per chi vuole esplorare il nostro Bel Paese il mezzo non manca di certo.

Secondo recenti ricerche, pare che il camper quest’anno sarà il re delle vacanze italiane, e molti si stanno apprestando all’idea di acquistarne uno.

Il boom della vacanza in camper

In realtà di motivazioni inerenti il successo della vacanza in camper sono legate a diversi fattori.

Tra i più importanti vi sono:

  • ecologico – il camper non inquina, ha un basso impatto ambientale e una volta soggiornati in un determinato luogo, non lascia alcuna traccia;
  • aiuta nel pianificare una vacanza sicura – optando per questa tipologia di “casa mobile”, si potrà dormire tranquillamente nel proprio letto, si potrà fare una doccia o mangiare senza dover mantenere il metro di distanza;
  • economico – pianificare una vacanza in camper rappresenta una soluzione economica molto vantaggiosa questo perché è possibile cucinare a bordo anziché recarsi in ristoranti;
  • vacanza flessibile – si ha la possibilità di potersi spostare liberamente da un luogo all’altro senza dover rendere conto a nessuno. In aggiunta, si può anche partire all’ultimo minuto e, se la destinazione scelta risultasse troppo affollata, si potrà proseguire verso un’altra città molto più sicura e tranquilla. Di posti meravigliosi nella nostra bella Penisola ce ne sono a volontà, per cui, scartando una meta si può facilmente raggiungere un’altra.

Come noleggiare un camper

Per chi ha intenzione di voler organizzare una vacanza in camper, le alternative da considerare sono tre:

  • acquistare un nuovo mezzo,
  • affidarsi al noleggio
  • acquistare un modello già usato.

Se la prima opzione è piuttosto costosa, una valida ed efficace soluzione potrebbe essere quella del noleggio.

In quest’ultimo caso il costo varia a seconda del modello scelto, i chilometri da fare, i giorni di utilizzo.

Non possiamo fornire un prezzo universale ovvero valido per tutti perché ogni azienda è a sé stante, tuttavia in maniera generale possiamo dire che il costo minimo a notte parte da 59,00€ e può raggiungere anche i 150,00€.

A chi rivolgersi per il noleggio

Numerosi sono i portali on line che offrono servizio di noleggio camper offrendo una vasta gamma di modelli, da quelli più semplici a quelli super accessoriati, ma nel caso non ci si fidi troppo, ci si può rivolgere anche a rivenditori autorizzati oppure a privati.

In quest’ultimo caso però bisogna  stare molto attenti sia per quanto riguarda l’efficienza nonché la sicurezza del mezzo che l’igiene dello stesso.