Le cose principali da vedere a Roma

Simbolo della quiete serale, invito alla convivialità e al lasciarsi andare alle pratiche amorose, il Ponentino è entrato a far parte, a tutti gli effetti, della cultura romana e della migliore tradizione popolare.

Il Ponentino, oggetto di stornelli e celebri canzoni romane, è un lieve vento che spira da ovest, una brezza che accompagna le ore del crepuscolo ed invita al riposo serale, ad una buona passeggiata e a dedicarsi al corteggiamento.

Il Ponentino è un elemento caratterizzante della città di Roma e della romanità tutta; comincia a farsi più deciso e persistente nel periodo primaverile per regalare uno splendido refrigerio durante la calura estiva.

L’arrivo della primavera ormai imminente invoglia viaggiatori, curiosi ed amanti dell’arte e della bellezza a dedicarsi alla scoperta o alla riscoperta di luoghi ricchi di fascino in cui le bellezze architettoniche, le opere d’arte, l’amenità dei paesaggi e le delizie di una solida tradizione enogastronomiche si fondono in un connubio del tutto speciale.

Roma, in quest’ottica, è la meta ideale per trascorrere un piacevole periodo di vacanza; un luogo talmente ricco di fascino da sembrare magico. Una città come Roma è in grado di offrire ai propri ospiti emozioni speciali; la Capitale è un crogiolo di epoche e stili differenti, ma è anche un luogo in cui è piacevole passeggiare senza meta.

Sintetizzare nel breve i luoghi da visitare a Roma non è semplice talmente ampia è la produzione artistica e le vestigia architettoniche che vi trovano dimora. Uno spunto interessante potrebbe trasportare il viaggiatore alla scoperta della culla della cristianita’; Città del Vaticano è un unico assoluto nel panorama mondiale.

La Basilica di San Pietro è un gioiello, se possibile, da visitare in mattinata per evitare l’affollamento e le lunghe code che si formano nel corso della giornata; da non perdere una visita successiva ai Musei Vaticani che ha nella Cappella Sistina affrescata da Michelangelo, la vera punta di diamante.

Lasciata alla spalle la Basilica una lunga passeggiata lungo Via della Conciliazione conduce il viaggiatore a Castel Sant’Angelo.

Dopo essersi lasciati alle spalle la culla della fede, il viaggiatore può addentrarsi nella Roma più antica con la visita alle vestigia Imperiali più famose. Imperdibile il Colosseo, i Fori Romani ed il non lontano colle Palatino nucleo originario della città.

Quando arriva la sera Roma è unica ed emozionante. Sotto lo sguardo benevolo del Ponentino, è assolutamente piacevole lasciarsi trasportare dalla magia della città visitandone gli angoli più inconsueti e assaporandone la cultura più profonda e la tradizione più profonda.

Scoprire la Roma dei romani vissuta negli aspetti più veri, è un punto di vista alternativo, ma altrettanto affascinante. Assolutamente da provare è la tradizione culinaria della città che passa attraverso le ricette più tipiche e gustose della Capitale.

Gli spaghetti alla carbonara o conditi con cacio e pepe rappresentano due primi piatti da non sottovalutare. Tra i secondi, invece, imperdibili sono la trippa, i saltimbocca o i filetti di baccalà fritti accompagnati da un contorno tipico come i carciofi alla romana.

Per tutti coloro che desiderano conoscere Roma dal punto di vista di chi la vive ed abita ogni giorno, il sito Romabbella regala ai propri lettori curiosità ed esperienze nuove che consentono anche a chi ha già visto tutto o quasi, di trovare idee e spunti nuovi per rendere indimenticabile il proprio soggiorno nella Città Eterna.