Tutta l’Italia in un itinerario con partenza da Napoli

Ecco un’ipotesi di itinerario per chi vuole visitare tutte le risorse più interessanti del Belpaese. Dieci i giorni in giro per l’Italia tra opere d’arte, resti archeologici carichi di storia, tracce di musica, teatro, letteratura. Con un’attenzione di riguardo per lo shopping d’alto livello e la cucina tradizionale.

Primo Giorno:

Partenza da Napoli per Roma – arrivo in 2,5 ore (200 km.).

Giro in auto della città sul Lungotevere. Visita all’Aventino per godere il panorama. Pranzo di cucina romanesca.

Visita a Piazza San Pietro, al Borgo, Castel Sant’Angelo. Passeggiata per le vie dello shopping (Via Condotti, Via Borgognona), Piazza di Spagna.

Piatto tipico: Bucatini all’amatriciana

Secondo giorno:

Visita all’Area archeologica dei Fori, Colosseo, visita al Foro Romano, al Campidoglio. Pranzo al Ghetto ebraico.

Piazza Navona, Piazza Farnese, via dei Coronari (la via degli antiquari).

Piatto tipico: Carciofo alla giudia

Terzo giorno:

Partenza per Siena, attraversando la Maremma.(tre ore, 229 km.)  Montepulciano, Montalcino (la terra dei migliori vini italiani). Arrivo a Siena (ora di pranzo), breve pasto, visita alla Piazza del Campo, giro per le caratteristiche strade della città, il Duomo.

Piatto tipico: Bistecca alla fiorentina

Quarto giorno:

Partenza per Firenze, arrivo in 1,5 ore. 70 km. Giro panoramico, sosta a Piazzale Michelangelo con vista sulla città. Pranzo veloce, visita del Centro Storico, Piazza della Signoria, Ponte Vecchio, Ognissanti, via Tornabuoni (shopping), Palazzo Strozzi, Santa Maria in Fiore.

Piatto tipico: Ribollita

Quinto giorno:

Visita a Santa Maria Novella, alla Chiesa del Carmine (affreschi di Masaccio), a Palazzo Pitti con visita alla Galleria. Pranzo e partenza per Milano (312 km.) Arrivo in tre ore. Breve visita alla Piazza del Duomo, alla Galleria.

Piatto tipico: Risotto alla milanese

Sesto giorno:

Breve visita al centro di Milano, Castello Sforzesco, piazza San Babila e distretto del lusso (via Montenapoleone). Pranzo veloce e partenza per Mantova (la città del Rigoletto). 196 km. 2 ore. Arrivo a Mantova, visita al centro, Piazza delle Erbe, Palazzo Te, Palazzo Ducale con affreschi del Mantegna.

Piatto tipico: Ravioli di zucca

Settimo giorno:

Arrivo a Verona, (49 km.) città di Romeo e Giulietta. Visita della città, San Zeno, il centro, Piazza dei Signori, Castelvecchio. Pranzo. Partenza per Venezia. (118 km.) Giro per i canali della città. Piazza San Marco.

Piatto tipico: Bigoi con le sarde

Ottavo giorno:

Visita di Venezia, passeggiata per le calli, il Palazzo Ducale, Ponte dei Sospiri, Santa Maria dei Frari (Tiziano), Scuola Grande di San Rocco (Tintoretto). Pranzo e partenza per Ravenna. (143 km.)

Piatto tipico: cappelletti o tagliatelle

Nono giorno:

Visita dei mosaici bizantini. Partenza per Perugia (185 km.). Arrivo a Perugia, visita di Corso Vannucci, il Duomo, Palazzo dei Priori con gli affreschi del Perugino.

Piatto tipico: Fettuccine al tartufo nero

Decimo giorno:

Arrivo a Napoli (378 km. 4 ore). Pizza. Giro sul lungomare fino a Posillipo, poi Maschio Angioino, Piazza Dante, i Decumani, le vie della città greca.

Piatto tipico: Pizza

Il viaggio è ricco, vario e impegnativo, richiede voglia di vedere, di camminare, di visitare, di mangiare. Ma alla fine del viaggio si avrà un’idea dell’Italia storico/artistica da tutti i punti di vista anche se incompleta (non basta una vita per vedere tutto quello che merita in Italia).